Okonomiyaki è detta anche “pizza di Osaka”.

Secondo me però l’Okonomiyaki assomiglia più a un pancake, infatti l’ho inserito in questra categoria.

Solitamente l’Okonomiyaki viene cucinato su una piastra che spesso fa parte del tavolo o del bancone su cui si mangia. Si cucina aiutandosi con delle spatole per non farlo attaccare alla piastra e per tagliarlo quando è pronto. Io naturalmente per cucinare la mia versione, ho usato una normale padella, ma in fondo è il pensiero che conta!

Quando sono andata in Giappone ho mangiato 2 tipi di Okonomiyaki:
> a Tokyo che viene chiamato Monjayaki con verdure e carne che vengono cotte e poi disposte in cerchio al cui interno viene versata la pastella
> a Hiroshima dove viene cucinata una crespella sottile con uova, verza e farina. Viene poi aggiunta altra verza cruda seguita da altri ingredienti come pancetta, gamberetti e altra pastella. Spesso si aggiungono anche yakisoba e uova strapazzate, cucinate sulla stessa piastra, e poi disposte su un lato dell’Okonomiyaki.

Clicca qui per preparare una cena completa giapponese.

Vuoi assaggiare questo piatto? Qui sotto trovi la ricetta con i passaggi.

QUESTA è la COLONNA SONORA del PIATTO:

Ingredienti

Dosi per: 2 porzioni

 

  • Cavolo verza 150 gr
  • Uovo intero 1
  • Brodo Dashi a temperatura ambiente oppure Brodo di pesce o vegetale 150 gr
  • Farina di grano tenero 00 90 gr
  • Fecola di patate 10 gr
  • Lievito per torte salate 1 cucchiaino
  • Cipollotto 1
  • Zenzero fresco 2 cm
  • Gamberetti 40 gr
  • Sale
  • Olio di semi 1 cucchiaio
  • Pancetta tagliata a fette sottili 80 gr

PER GUARNIRE

  • Salsa Otafuku oppure Salsa Teriyaki
  • Maionese
  • Alga Aonori
  • Katsuobushi

Procedimento

Preparazione: 30 min.
  1. Per preparare l’Okonomyiaki, come prima cosa sciacquare la verza e tagliarla a strisce. Trasferirla in una ciotola piena d’acqua fresca e tenere da parte.
  2. Intanto preparare la pastella mescolando l’uovo insieme al brodo, poi la farina un po’ alla volta cercando di non creare grumi, la fecola e il lievito.
  3. Aggiungere il cipollotto tagliato finemente, lo zenzero, prima pelato e poi grattugiato, e i gamberetti a pezzettini.
  4. Scolare bene la verza, unirla alla pastella, aggiustare di sale e amalgamare bene il tutto.
  5. Scaldare l’olio in una padella antiaderente. Appoggiare le fette di pancetta e sopra versare la pastella con la verza. Cuocere a fuoco medio coperto con un coperchio per 5 minuti. Trascorso il tempo ribaltare l’Okonomyiaki come una fritatta e cuocere altri 5 minuti dall’altro lato sempre coperto con un coperchio.
  6. Quando l’Okonomyiaki è ben rosolato spegnere il fuoco e trasferire su un piatto. Guarnire con salsa Otafuku, maionese, qualche fettina di alga Aonori e Katsuobushi.
  7. Enjoy!

Hai preparato questo piatto? Taggami su Instagram @violetta_inwonderland e aggiungi l’hashtag #thevioletkitchen

Violetta

Mi chiamo Violetta e sono una grafica pubblicitaria. Mi piace cucinare e collezionare libri di cucina dai quali prendo ispirazione e sperimento nuove combinazioni.

Leggi tutto

Shop libri di cucina